Ignorata dall’industria alimentare e dalla grande distribuzione per via dell’eccessivo scarto, la zucca Bertagnina è sopravvissuta fino ai giorni nostri solo grazie ad alcuni benemeriti agricoltori locali che hanno continuato a coltivarla nei propri orti.

Molto apprezzata per la sua versatilità, un tempo era uno degli ingredienti base nella dieta contadina della Lomellina, in quanto la facile coltivazione e conservazione la rendevano sempre disponibile per i semplici piatti della cucina locale 

Oggi la zucca è uno degli ortaggi che, nella stagione autunnale è sempre più apprezzata dagli chef e si è trasformata in regina della cucina, La particolare caratteristica della Bertagnina è la qualità e la quantità di polpa utilizzabile.

Questa zucca ha una polpa ipocalorica (15 cal. ogni 100 gr.); è particolarmente ricca di vitamine A e C, di potassio, calcio, fosforo, di molte fibre e betacarotene.

Grazie alle sue caratteristiche la zucca Bertagnina è indicata nella prevenzione dei tumori e per mantenere un corretto equilibrio idrico dell’organismo e delle mucose.